Difetti fisici? E’ arrivata la Psicofilogenetica

Oggi, a prendersi cura dei difetti fisici è una nuova disciplina: la psicofilogenetica. Grazie a sofisticate tecniche di ristrutturazione del pensiero, infatti, si riesce a far accettare i difetti fisici anche ai più ossessionati cultori della perfezione fisica, evitando così l’intervento del bisturi. Ma in che cosa consiste la psicofilogenetica. Nel nostro fare quotidiano, siamo spinti a considerare come difetti fisici, alcune nostre caratteristiche vantaggiose per la nostra sopravvivenza, solo perché gli stereotipi dettati dalla società moderna seguono diversi canoni evolutivi”. Il “trucco” consiste nel portare alla nostra consapevolezza il vero significato filogenetico del presunto difetto. A quel punto, come per magia, scopriremo che ciò che vedevamo come un difetto, si rivela essere un vantaggio per la nostra esistenza.
Prendiamo come esempio, il caso di una giovane donna che pensava di non piacere agli uomini per via dei suoi fianchi larghi. I fianchi larghi per lei erano diventati una vera e propria ossessione. Non usciva più di casa e se era su un autobus scendeva sempre per ultima in modo da non essere osservata da dietro, così anche alle cene o in pizzeria, era sempre l’ultima ad uscire dai locali. E proprio per questo problema era convinta che nessun uomo volesse uscire con lei. Dopo averle insegnato i procedimenti della psicofilogentetica, finalmente, è riuscita a liberarsi da questa ossessione”.
Ora, questa signora, è del tutto serena, non solo perchè ha consapevolizzato che i fianchi larghi nascondono un messaggio erotico diretto agli uomini, ha capito anche che questa caratteristica è un segnale di fecondità che trasmette la propensione a fare figli e che gli uomini, proprio per istinto, sono attratti sessualmente dai fianchi larghi, un meccanismo escogitato dalla natura per salvaguardare la specie umana.
Il desiderio sessuale scatenato dai fianchi larghi e sedere grosso nell’uomo è così forte che si ripercuote anche in altre parti del corpo. Alcuni scienziati hanno affermato che anche l’attrazione verso il seno femminile, è legata all’attrazione che l’uomo ha per il sedere della donna.
I due seni, ricordano le natiche femminili e non come si pensa, il seno della madre. In modo particolare, il maschio è attratto dal solco che vi è fra i due seni, indipendentemente dalla loro grandezza. Il reggiseno push up, è stato ideato proprio per questo”. La psicofilogenetica si rivela una metodologia di grande efficacia. E’ bene, però, fare
attenzione ad utilizzarla per il verso giusto. Perchè?
Provate a dire ad un culturista (che trascura i muscoli delle gambe), che le donne guardano il sedere degli uomini, non per un semplice fattore estetico, ma per valutare filogeneticamente, la forza di spinta sessuale posseduta!

Lino Missio

Lascia un commento