Un piccolo Flash sulla Plasticità del Cervello

Un piccolo flash sulla Plasticità del Cervello.
Oramai è da anni che la ricerca ha messo in evidenza la plasticità del nostro cervello.

Per plasticità si intende la capacità del nostro cervello di adattarsi alle nuove informazioni provenienti dall’ambiente.

Questo è possibile grazie alla formazione di nuove connessioni fra i nostri neuroni. Questi collegamenti vengono chiamati: sinapsi.

Ogni nuova informazione, dunque, che sia una formula matematica, un pensiero, un’idea, ecc., crea nuovi collegamenti sinaptici all’interno dei quali rimane intrecciata e ricordata.

Si è scoperto che la plasticità non è presente solo in giovane età ma viene mantenuta dal cervello per tutta la vita.

Plasticità ed elasticità, inoltre, vanno a braccetto.
Se il nostro cervello viene stimolato quotidianamente attraverso l’apprendimento di nuove informazioni ecco che la nostra mente diventa più “elastica”.

Leggere, informarsi, studiare fa bene al nostro cervello. Ci consente di avere una visione più ampia delle cose ed è dimostrato che ci allunga la vita.

Ma leggere o studiare non ci deve far paura. Non significa che dobbiamo per forza di cose iscriverci ad una scuola o all’università.
Leggere e studiare lo si può fare anche da autodidatti attraverso libri e la rete aggiornandosi quotidianamente sugli argomenti che ci stanno più a cuore.

Ecco perché lavorare o studiare non deve essere mai una scelta. Occorre fare entrambi.

Si può decidere di lavorare interrompendo gli studi ma mai l’apprendimento. 
Quest’ultimo è fondamentale per lo sviluppo della nostra mente e per quanto possibile occorre che lo si porti avanti per tutta la nostra vita.

 
 
Summary

Lascia un commento