Siamo di più di ciò che pensiamo

Siamo più di quello che pensiamo (o immaginiamo) di essere.

Si perché non siamo una sola cosa, ma più cose.

Siamo le cose più belle ma anche quelle più brutte di noi stessi.

Eppure ci pensiamo o ci percepiamo come una sola cosa. Un’unica cosa.

In psicologia si parla di Sè ovvero dell’immagine che noi abbiamo di noi stessi.

Ma questa immagine non riguarda solamente un corpo fisico, ma è composta anche da sentimenti, emozioni, desideri, valori, ecc.

E per raggiungere un equilibrio psico-fisico occorre che tutte le parti, sia belle che brutte, possano da noi essere riconosciute ed accettate.

Si perché scacciare via le parti che non ci piacciano significa non accettarsi, negare parte di noi stessi.

Riconoscere ed integrare ogni nostra sfumatura, invece, ci dà una grande un’occasione: scoprire e divenire padroni della nostra più profonda e vera identità.

Lascia un commento